Il caldo morde e lui spara al cane.

M.M, un operaio di 47 anni di origine calabrese ma trasferitosi in Veneto in età adolescenziale, mentre era al passeggio con il suo cane di nome Oddog, un cane meticcio di 10 anni e sentitosi sopraffatto dai morsi del caldo africano di questi giorni, ha tirato fuori dal suo zaino, un Invicta, con una comoda tasca laterale dove puoi comodamente riporre un telefono oppure una pistola, ed ha fatto fuoco sul cane ferendolo al garrese.

I passanti hanno subito accerchiato l’operaio calabrese spintonandolo e bloccandolo, solo l’arrivo della polizia locale lo ha salvato dal linciaggio.

Oddog è stato subito curato dal veterinario del paese ed è stata avvertita l’Enpa, che ne ha disposto l’adozione. Si cercano volontari per uno stallo.

Il M.M si è giustificato dicendo che sentiva i morsi del caldo e ha pensato fosse stato il cane. ” E’ stata legittima difesa e ormai si era fatto buio” le sue ultime parole prima di essere portato in caserma per gli accertamenti del caso.

L’operaio calabrese è stato denunciato per maltrattamenti e porto d’armi abusivo.

 

alternanza scuola lavoro

DI tutte le stronzate che ho sentito in vita mia, quella che la scuola debba preparare i giovani al mondo del lavoro è sicuramente la peggiore.
Non tanto perché, banalmente (ma neanche tanto, oggi tocca tener presente che stai parlando ai gibboni e non ai cristiani) la scuola deve fare la scuola, e un’ora di lezione di letteratura non è uguale a un’ora passata a smontare carburatori da Biancone, quanto perché è così che ti fottono.

Perché si pensa che il mondo del lavoro sia una cosa diversa dal mondo in cui vorremmo vivere, e non è vero.
Il cosiddetto mondo del lavoro è una figura mitologica, come i mercati, o L’Europa, popolata da bestie feroci. Animali ignoranti e rabbiosi, bestie con la bava alla bocca pronte ad ammazzare la gente di fatica, a patto che sia una fatica di merda.

http://www.amlo.it/?p=4985

Leggi tutto “alternanza scuola lavoro”