Vedrai Vedrai

Quando la sera me ne torno a casa
non ho neanche voglia di parlare
tu non guardarmi con quella tenerezza
come fossi un bambino che ritorna deluso
si lo so che questa non è certo la vita
che hai sognato un giorno per noi
vedrai, vedrai


vedrai che cambierà
forse non sarà domani
ma un giorno cambierà
vedrai, vedrai

non son finito sai
non so dirti come e quando
ma vedrai che cambierà
preferirei sapere che piangi
che mi rimproveri di averti delusa
e non vederti sempre così dolce
accettare da me tutto quello che viene
mi fa disperare il pensiero di te
e di me che non posso darti di più
vedrai, vedrai
vedrai che cambierà
forse non sarà domani
ma un giorno cambierà
vedrai, vedrai
no, non son finito sai
non so dirti come e quando
ma un giorno cambierà.

Al limite del sopportamento.

Ieri sera dopo nove ore, quando sono uscito ero al limite della sopportazione, ancora un minuto in più e avrei mandato affanculo chiunque mi avesse guardato. Poi torno a casa, apro la porta nemmeno il tempo di chiuderla e non potevo credere al mio orecchio, il plurale in questo caso con me è inutile “Robi ma le partite non si vedono volevo vederle ma non si vedono” e con gli occhi sgranati e quasi urlando “DEVI ANDARE SUL CANALE 251 PORCODIO!!! E USIAMOLO STO CAZZO DI TELECOMANDO!!!”

Bobby

A proposito di Bobby quello che non capisco del suo comportamento canino, è perchè cazzo mi deve fare le feste pure quando esco dal cesso. Veramente non me ne capacito.

Dicono di me:

Sei uno strano connubio fra idiozia e serietà, certe volte i confini delle due cose si confondono talmente tanto che non capisci più da che parte ti trovi

ed è destabilizzante, almeno per me.

Miki 09/08/2010