ECCHISENEFREGA POLITICO

who care?!? Silvio, il gattino e il topo Romano
ROMA— Mentre si votava ieri pomeriggio Silvio Berlusconi seguiva da Palazzo Grazioli l’andamento della seduta: accarezzando una nuova passione, un persianino regalatogli dal suo staff per il compleanno, un micino color miele, come il nome che il Cavaliere gli ha dato (nella foto, un esemplare di persiano come quello regalato a Berlusconi). Nel suo studio anche un piccolo topolino meccanico: da far inseguire al piccolo Miele e per far divertire i presenti, ai quali viene introdotto scherzando con il nome del presidente del Consiglio, ovvero Romano. «È talmente carino che è difficile non giocarci e accarezzarlo per ore», ha spiegato raggiante un parlamentare spesso in visita a Palazzo Grazioli. Berlusconi, riferisce un altro frequentatore assiduo di via del Plebiscito, si è talmente legato al gattino, da non privarsi della sua compagnia neanche quando dorme, lasciando che il micio si accoccoli con lui nel letto.
Questo si che si chiama giornalismo.